AUTO IN PIAZZA STAZIONE
“LA FOLLE PROPOSTA
DI UN CONTINUO RODEO”

Egr. Direttore, La proposta del signor Pietro Galli, che avete pubblicato l’altro ieri, di riaprire al transito veicolare Piazza della Stazione  è talmente strampalata e pericolosa che sembra fatta dal suo omonimo Pietro Galli attuale coordinatore cittadino di Forza Italia.

Il signor Galli infatti propone di creare una corsia temporizzata con controllo automatico degli accessi dove per le sole auto che entrando prolungassero la loro sosta oltre i 10 minuti, le si multerebbe.

Una modalità, ci ricorda, già in uso negli aeroporti di Malpensa e Orio.

Così facendo, secondo lui, “avremmo una piazza fruibile da tutti e uno scorrimento veicolare più efficiente che impedisce a chiunque di bloccare il transito dei pullman e creare disagi”.

Una proposta apparentemente di buon senso ma in realtà irragionevole.

La sosta fin dentro la stazione è assurda, pericolosa e non necessaria.

Quando mai poi si sono visti parcheggi a ridosso dei binari nelle altre stazioni?

Portare l’esempio degli aeroporti di Malpensa e Orio è poi illogico e fuorviante.

Ammesso e non concesso che lì si arrivi alla porta di ingresso, o quasi, poi la valigia quanti km fa lo stesso a mano fino al banco dei controlli e del check-in se la metti in stiva o, peggio, in cabina?

E nelle stazioni?
A Bergamo fai più strada che a Lecco. A Roma e Milano Centrale non parliamone.

La pericolosità di transiti maggiori di veicoli privati dentro la Stazione è di un’evidenza palese che solo la cattiva fede può negare.

Ce lo immaginiamo il continuo rodeo di auto che entrando dalla corsia temporizzata, potendoci stare solo 10 minuti in attesa dei treni, mai puntuali peraltro, che per forza maggiore (di spazio e tempo) dovranno continuare a girare dentro e fuori la Piazza per non incorrere nelle multe?

Un circuito.

Giri e giri con l’obbligo di uscita, nello stesso tempo con bus che transitano, pedoni che l’attraversano e pendolari che la percorrono?

La motivazione che poi ci sono decrepiti anziani carichi di valigie che prendono il treno è di un ridicolo che è un’offesa ai cittadini. Dove li vede Galli tutti questi evasi da ipotetiche Case Serena in balia di valigie e trolley in stazione a Lecco è un mistero.

Quando a 100 metri e poco più, oggi, finalmente, ci sono parcheggi di qualità e altrettanta comodità da poter usufruire? Miglioriamo la tariffazione di quelli, Creiamo stalli veloci. Punto.

Se queste sono le proposte rivoluzionarie, che non si accorgono nemmeno di mettere a repentaglio l’incolumità delle persone e creare nuovo traffico e ingorghi, stiamo freschi.

Paolo Trezzi

 

LEGGI ANCHE

“ASSURDA LA ZTL IN STAZIONE”, L’IDEA DI UN LECCHESE PER IMITARE GLI AEROPORTI

 

Pubblicato in: Lettere a LeccoNews, Città Tags: , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati