BASKET/SERIE B: VITTORIA
PER LA NP GORDON OLGINATE.
58-55 CONTRO JUVI CREMONA

OLGINATE – Al debutto al PalaRavasio, Olginate conquista una vittoria importantissima per la crescita e la motivazione della giovane formazione di coach Meneguzzo. La Gordon si aggiudica la gara solo nel finale e, seppur il punteggio sia rimasto in bilico per tutto il secondo tempo, i lecchesi nel secondo quarto hanno addirittura toccato il
30-13 che sembrava potesse chiudere anzitempo l’incontro.

Al fischio di inizio Coach Meneguzzo schiera De Bettin, Bartoli, Caversazio, Cusinato e Tagliabue, mentre la Juvi, con Bona ancora fermo, schiera Belloni, Manini, Ndiaye, Esposito, Valenti. Dopo 3 minuti di studio e tanta tensione, i padroni di casa trovano lo slancio e riuscendo a velocizzare il gioco mettono a segno il primo break andando sul 12-4. L’allenatore avversario ferma il gioco con un time out e corre ai ripari schierando una difesa a zona che ha messo in seria difficoltà la Gordon, con il vantaggio che cala sino al 15-13.

Il secondo quarto inizia con Olginate che oltre a velocizzare il gioco trova proprio dall’arco le frecce per mettere in ginocchio gli avversari e con tre bombe consecutive, di cui due di un incontenibile De Bettin, sigla un parziale di 15-0 che porta l’incontro sul 30-13. Gli ospiti però, in circa tre minuti, rispondono con un 14-0 e si va al riposo sul 30-27.

Si torna in campo con Olginate che non riesce a trovare l’antidoto alla zona avversaria che motiva ulteriormente Cremona a chiudersi nel pitturato lasciando praterie sul perimetro col risultato che la partita non decolla nel punteggio e si gioca punto a punto. A metà quarto arriva anche il sorpasso ospite, con il massimo vantaggio sul 41-44 che fa temere il crollo psicologico dei giovani padroni di casa. Il time out di Meneguzzo e la leaderhip di un motivatissimo Tagliabue spronano i compagni a non mollare e alzare il ritmo difensivo mettendo a segno un 5-0 con la tripla di un ritrovato Bartoli che vale il controsorpasso e il 46-45 di fine terzo quarto.

Gli ultimi dieci minuti sono caratterizzati da tanta tensione ed equilibrio, con la posta in palio che è troppo importante per giocare con serenità e i canestri che arrivano col contagocce. Cremona in un paio di occasioni riece a mettere la testa avanti di un punto, ma Olginate ha uno strepitoso De Bettin (MVP con 23 punti, 3 assisti e 19 di valutazione) che prima inventa una fortunosa tripla di tabella e poi a 17″ dalla sirena segna in penetrazione fuori equilibrio per il +3 finale.

Il commento di Coach Meneguzzo:
“Sono molto soddisfatto per l’atteggiamento mentale e per la crescita dei miei ragazzi rispetto a Padova, questa sera avremmo anche potuto perdere ma nessuno avrebbe potuto dire che la squadra non ha giocato con la convinzione ed il cuore che vorremmo sempre vedere sul parquet. Potevamo chiuderla prima ma soffrendo oltremodo la loro zona ci siamo fatti riprendere. Bella la reazione quando abbiamo subito il sorpasso. Un grazie al pubblico per averci dimostrato di essere con noi. Domenica andiamo a Desio contro uno squadra forte e ben allenata, dovremo fare un altro step di crescita per poter metterli in difficoltà”.

 

 

Pubblicato in: Olginate, Hinterland, Sport

Condividi questo articolo

Articoli recenti