MUTUO IN SURROGA: DI COSA
SI TRATTA E COME FUNZIONA

Le leggi italiane permettono di godere della surroga mutuo. Si tratta di un’opportunità particolarmente interessante che permette di approfittare di qualsiasi mutuo per l’acquisto della prima casa che risulti più conveniente o interessante rispetto a quello che si sta già pagando.

Cos’è la surroga del mutuo

Le offerte delle banche per quanto riguarda i mutui sono in costante cambiamento. Periodicamente le condizioni per i mutui migliorano, negli ultimi anni in particolare grazie al fatto che il costo del denaro è in continua diminuzione, e lo stesso si può dire dei tassi di interesse sui mutui. Un tempo chi aveva acceso un mutuo per l’acquisto della prima casa non poteva fare altro che pagarlo fino alla data fissata per il termine del periodo di ammortamento. L’unica opzione riguardava la possibilità di saldarlo in anticipo. Se si intendeva cambiare istituto di credito era necessario chiudere il mutuo in atto, spesso con il saldo di importanti penali, per poi accenderne un altro con la nuova banca. Le leggi italiane invece negli ultimi anni garantiscono la possibilità di trasferire il finanziamento su un’altra banca, senza effettivamente chiuderlo o pagare qualsivoglia tipo di penali o diritti di mora.

Perché approfittare della surroga

La principale motivazione per cui si decide di approfittare della surroga mutuo riguarda la possibilità di godere di condizioni più interessanti. Di solito le migliori condizioni riguardano gli interessi: si trova una banca che ci offre rate gravate da minori interessi, cosa che ci permette di diminuire la durata del finanziamento. Ci sono però offerte di ogni genere, a volte chi richiede la surroga del mutuo lo fa perché ha trovato un istituto di credito che propone servizi particolarmente interessanti, come ad esempio la possibilità di ricalcolare periodicamente le rate e di rivalutarne l’ammontare; oppure alcune banche consentono ai loro clienti di saltare una rata e di prolungare il periodo di ammortamento di qualche mese; ancora, ci sono mutui che permettono ai mutuatari di rinegoziare gli interessi ogni 5 anni, passando da un mutuo a tasso fisso a un mutuo a tasso variabile e viceversa. Tutte queste condizioni sono per alcune persone altamente migliorative, impossibili da lasciarsi scappare. Per questo motivo in molte situazioni è conveniente richiedere la surroga del mutuo.

Come funziona

Secondo le vigenti leggi una banca è obbligata ad accordare la surroga del mutuo ai propri clienti. Per chi la richiede è necessario indicare alla banca con cui il mutuo è attivo i dati del nuovo istituto di credito, su cu si intende “spostare” il finanziamento. Non serve fare altro se non dare le proprie credenziali e attendere che i due istituti di credito si mettano in contatto tra loro. Grazie alla portabilità dei mutui questa operazione è infatti del tutto semplificata e quasi “automatica”. Il cliente dovrà solo preoccuparsi, in anticipo, di valutare le offerte degli altri istituti di credito, considerando non solo le pubblicità che si possono trovare anche in rete, ma le reali clausole presenti sui contratti offerti, in modo da non avere sorprese dell’ultimo minuto.

Pubblicato in: Economia

Condividi questo articolo

Articoli recenti