ADSL E FIBRA OTTICA: IN LOMBARDIA AUMENTA LA COPERTURA E SCENDONO I PREZZI

La strada verso l’alta velocità ha avuto un prezzo da pagare: nessuna tassa al casello, ma una attesa che per molti cittadini e aziende è stata davvero lunga ed estenuante. Eppure, dopo anni di “ruggine”, anche il nostro Paese si sta attrezzando: e lo sta facendo sia in termini di connessioni veloci, sia in termini di digitalizzazione. I cambiamenti sono così repentini che è anche facile confondersi, e cedere ad alcuni luoghi comuni. Come ad esempio il fatto che, per navigare veloci, sia necessario spendere tanto. Forse un tempo era così, ma non oggi: non solo ADSL e fibra ottica stanno aumentando la loro copertura, ma stanno anche calando nei prezzi. È merito di un mercato che si fa finalmente concorrenziale: se salgono le opportunità per gli utenti, automaticamente scendono le tariffe. Questo, ad esempio, sta accadendo in Lombardia.

Fibra ottica: i dati sulla diffusione in Italia e in Lombardia
La situazione attuale è questa: la fibra ottica super-veloce (quella a 1 Gbps) potrebbe potenzialmente essere attivata dal 22% della popolazione in Italia. Il Lazio e la Campania, da soli, vantano circa il 9% di questo potenziale. Calano di comune accordo anche i prezzi: dal 2013, il costo della fibra ottica è sceso del -35%. Ma qual è la situazione in Lombardia? La regione si classifica terza, proprio a ridosso di Lazio e Campania, con un potenziale superiore al 3%. Stabile, invece, il calo dei prezzi. Questo abbassamento dei costi è dovuto in gran parte alla vasta offerta di connessioni Adsl, che, operatori come Vodafone, mettono a disposizione: le suddette aumentano la concorrenza, quindi di riflesso abbassano i costi che l’utente deve affrontare.

Lombardia: una regione digitalmente all’avanguardia
LAGO E MONTII dati relativi al potenziale della fibra ottica da 1 Gbps concordano con una specifica visione della Lombardia: una regione particolarmente digitalizzata. Di sicuro, una delle prime in Italia. Questo si evince da una serie di aspetti legati all’Industria 4.0, che trovano in Lombardia una loro applicazione concreta: come ad esempio la digitalizzazione della sanità. Poi ovviamente troviamo l’evento Lombardia Digitale: evento che ha sensibilizzato le aziende manifatturiere locali, mostrando tutti i possibili vantaggi della digitalizzazione. Altri aspetti, comunque, partecipano nel fare della Lombardia una delle regioni italiane maggiormente votate al digitale: il piano per la diffusione della banda larga, ad esempio. E il già citato fascicolo sanitario elettronico: la Lombardia, in questo campo, è l’unica regione che può vantarne uno già operativo al 100%.

Pubblicato in: Economia

Condividi questo articolo

Articoli recenti