0

NUOVA RUBRICA: SOCIAL ZOO.
PARTE IL NOSTRO “BESTIARIO
DEI SOCIAL NETWORKS”

social-mediaLECCO – Diciamo la verità: quasi tutti noi critichiamo i famosi “social” ma puntualmente ci siamo dentro. Più o meno coinvolti, diversamente intossicati dai vari Facebook, Twitter e via socializzando.

In questo ambito virtuale vagano senza briglia numerosi tipi di “social bestie“, personaggi fantastici ma reali nelle loro peculiarità, dei quali da oggi si occupa la nostra esperta Basil.

Ecco la prima puntata del “Bestiario dei social networks”:
.

1 – Il contestatore (contestator comunis)

Segni particolari: da non confondersi con il C. Vulgaris, che insulta in modo rozzo e scurrile, il C. Comunis é l’incarnazione dello spirito critico portata ai livelli più estremi. Le sue articolate e passionali contestazioni compaiono ai piedi di ogni singolo articolo di cronaca locale e non, sono spesso minuziose e arricchite di elaborate ricerche storiche, economiche,culturali ed encicolpediche. Si distingue in c. democraticus, che contesta inidiscriminatamente e democraticamente qualsiasi fatto o post ,e c. serialis che invece ha una ben preciso obiettivo (solitamente un politico o un partito politico, ma anche una specifica città, squadra etc.. ) a cui contestare qualsiasi scelta, idea, iniziativa.

Distribuzione: Ha una copertura territoriale telematica che va dalla Valle d’Aosta alla Sicilia, ma si vocifera che alcuni delle sue contestazioni siano comparse anche su pagine in lingua swahili e nel gruppo facebook degli Inuit groenlandesi.

social network bestiarioStile di vita e habitat: non sono state possibili osservazioni dirette, alcuni ne hanno perfino messo in dubbio l’esistenza reale, non avendo avuto riscontro di presenze reali  o iniziative concrete che vedano coinvolti cotali esemplari al di fuori dell’ambito telematico. In base alle tracce contestatorie lasciate, gli etologi prospettano che passi la maggior parte della sua vita dietro un computer. A volte è stato supposto che vivano in branchi dove più persone possano contestare collettivamente sotto uno stesso nome, perchè il tempo medio stimato per scrivere cotali filippiche fa sorgere seri dilemmi su come un singolo esemplare possa conciliare una qualsiasi attività lavorativa e/o sociale con cotale poderosa attività contestatoria.

Interazioni con altre specie: esclusivamente per via telematica. Se il figlio ascolta musica ad alto volume nella stanza di fianco,il contestatore provvederà a sanare la situazione con un virulento post sul  profilo del ragazzo. Alcuni sono giunti a creare un apposito profilo telematico ai loro animali domestici, così da poter loro contestare via post smangiucchiamenti di ciabatte e indebite deposizioni di ricordi in giro per casa. La sua critica seriale trova occasionali sostenitori, che verranno sistematicamente contestati a loro volta per non aver colto il reale senso della critica. Il subconscio del resto del popolo telematico, dopo la quinta contestazione di fila apparsa, mette in memoria il nome del contestatore e ignora in automatico tutte le sue filippiche, anche quelle che potrebbero effettivamente avere un riscontro reale.

Salvaguardia della specie: questo esemplare denota sia una buona dose di acume intellettuale, sia una non comune costanza e perseveranza: se si rendesse possibile staccarli per qualche tempo dal loro habitat telematico e far loro usare le loro doti per proporre e creare, anziché svilirle nella sterile contestazione, apporterebbero un significativo miglioramento a se stessi,mettendo a pieno frutto le loro doti, oltre a dare un significativo apporto intellettuale e culturale anche alle altre specie sul territorio.

Basil

 

 

Pubblicato in: Cultura, Social Zoo, tecnologia Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati