LA SEDUZIONE DI UN ATTIMO:
JACK VETTRIANO E L’EROTISMO

jack vettriano fetishJack Vettriano è un autodidatta e non lo nasconde. Sa di essere inviso alla critica ma non se ne cruccia; ciò che lo interessa, in fondo, è il calore del suo pubblico. Un calore particolare, fatto di grandi pezzi venduti all’asta e sottili giochi erotici: «Ricevo moltissime lettere da parte di persone che si immedesimano nei miei quadri. C’è addirittura una coppia di amanti che usa un mio libro per dare vita ai loro incontri. Lui dice a lei di vestirsi come nel quadro di una certa pagina e poi si danno appuntamento per far rivivere quell’atmosfera».

Lo dice così, Vettriano, con la naturalezza di chi non ha nulla da nascondere perché abituato a mettere in mostra il proprio mondo fatto di fantasie, ossessioni e sentimenti passionali. Lui stesso è il protagonista dei suoi quadri: ora uomo elegante e seducente, ora solitario pensatore con un bicchiere di Bourbon in mano, talvolta semplice voyeur che osserva, in secondo piano, il principio o il viluppo di una passione.

CONTINUA A LEGGERE SU “IL FASCINO DEGLI INTELLETTUALI”…

 

ifdi fascino banner

 

 

 

Pubblicato in: Cultura, La Finestra Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati