LA PICCOLA LECCHESE JUN LI HE
VINCE IL PRIMO PREMIO
AL PRESTIGIOSO “POZZOLINO”

LECCO – Il nuovo anno scolastico del Civico Istituto Musicale “G. Zelioli” si apre all’insegna di rinnovati successi. Dopo gli ottimi risultati ottenuti da diversi alunni lo scorso anno, fa notizia la vittoria di una giovanissima pianista al “Pozzolino” di Seregno.

Nato alcuni anni fa come versione giovanile del Concorso “Ettore Pozzoli”, una delle competizioni pianistiche più prestigiose al mondo, il “Pozzolino” mantiene il respiro internazionale, la giuria autorevolissima e l’impegno organizzativo del concorso maggiore. È rivolto ai talenti dai sei ai diciassette anni che desiderano impegnarsi in un percorso di studi di alto livello per affermarsi sul piano internazionale.

L’edizione di quest’anno ha visto competere circa settanta pianisti provenienti da otto nazioni, dalla Francia al Giappone: è in questo contesto fortemente stimolante, ma altrettanto concorrenziale, che Jun Li He, nata nel 2010 a Lecco da genitori cinesi, si è affermata nella propria categoria vincendo il primo premio.

Di fronte alla giuria presieduta da Pierre Reach e composta da Vincenzo Balzani, Aki Kuroda, Agnieszka Przemyk-Bryla e Barbara Tolomelli, la giovane pianista doveva eseguire due brani obbligatori di Ettore Pozzoli e uno a scelta fra tre pezzi di Schumann, Bach, Kabalevski. Con la sua spontaneità unita a sicurezza, Jun Li He ha convinto la giuria aggiudicandosi l’importante riconoscimento.

A Lecco, Jun Li He studia il pianoforte al Civico Istituto Musicale “G. Zelioli” a Villa Gomes con il maestro Isabella Chiarotti. Ben presto ha messo in luce il suo talento e la capacità di coltivarlo con passione e con rigore e, malgrado la giovanissima età, ha compiuto in breve tempo progressi tali da potersi mettere alla prova fin dallo scorso anno in concorsi di prestigio, ottenendo il primo premio al FaSolSi di Milano e il secondo al XXXIII Concorso Pianistico Nazionale “J. S. Bach” di Sestri Levante.

Il primo premio al “Pozzolino” non giunge dunque per caso, ma è il frutto di un lavoro compiuto dalla pianista grazie al prezioso lavoro svolto con la sua insegnante in un ambiente stimolante che offre molteplici occasioni di crescita artistica e culturale.

BRAVA BRAVISSIMA, A 8 ANNI LA PIANISTA LECCHESE HE JUN LI AI CONCORSI INTERNAZIONALI

 

Pubblicato in: Cultura, Giovani Tags: , , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati