IL “BIGLIETTO DA VISITA
DI PALAZZO DELLE PAURE”
VISTO DA CINZIA BETTEGA

Ultime ore di preparativi per le Giornate Europee del Patrimonio 2018 del 22 e 23 Settembre alle quali Lecco partecipa consentendo l’accesso gratuito a Villa Manzoni, Palazzo Belgiojoso, Torre Viscontea e Palazzo delle Paure.

Davanti e dietro quest’ultimo hanno allestito il biglietto da visita come documentano le foto scattate oggi, 21 settembre.

Di seguito fanno bella mostra di sè:

1) Coperta e accessori vari appoggiati sopra la cabina dei quadri elettrici esattamente di fronte all’ingresso del Palazzo.

2) Cartellone pubblicitario deteriorato grande di colore giallo che, inutilmente adagiato dietro a una colonna, è visibile quasi come quello che pubblicizza la mostra “Robert Doisneau pescatore di immagini” unica rassegna a pagamento della due giorni culturale.

3) Angolo guardaroba installato lato lago tra il muro e la vetrina con indumenti appartenenti probabilmente al proprietario del giaciglio del punto 1.

E poi si parla di città turistica, di decoro, di cura del particolare: le immagini sconfessano con prepotenza la politica degli annunci tanto cara a questa maggioranza.

Che diamine, possibile che si assista a questo scempio alla vigilia di due giorni programmati nel segno della cultura e del bello ?

La verità è che se si sta chiusi nelle stanze di Palazzo Bovarae non si gira nelle vie della città ci si trova di fronte a queste sorprese, non dislocate in qualche rione abbandonato, ma nel cuore di Lecco che ormai batte fuori controllo.

Cinzia Bettega

Capogruppo della Lega
Consiglio Comunale
Lecco

Pubblicato in: Cultura, Lettere a LeccoNews Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati