ANTONIA POZZI A LAS VEGAS:
TRE SERATE NEL LONTANO NEVADA
DEDICATE AL CINEMA LECCHESE

LAS VEGAS (USA) – Il cinema lecchese sbarca a Las Vegas: durante i mesi di novembre, dicembre e gennaio, il centro culturale Casa Italiana di Las Vegas organizzerà con il patrocinio del Comune di Lecco la rassegna “Lecco: A Movie Landscape“, tre serate dedicate alla città di Lecco e alla sua provincia, per promuovere presso il pubblico americano i nuovi filmmaker lecchesi e le loro produzioni, in collaborazione con Lecco/Lombardia Film Commission diretta da Paolo Cagnotto ed Egidio Magni, l’associazione che promuove Lecco attraverso l’industria cinematografica e il suo indotto e grazie all’iniziativa della sua vice presidente Marta Soligo, docente di sociologia del turismo presso l’Università del Nevada.

Alla rassegna prenderanno parte i cineasti che hanno già partecipato alla rassegna patrocinata dal Comune di Lecco “Leccocineincittà”, e far conoscere il nostro Lago e il nostro territorio, che si conferma un “territorio da film”.

La prima proiezione è stata ieri alle 18 nella West Charleston Library, la pellicola di W di Walter diretta da Paola Nessi, un racconto della vita di Walter Bonatti, l’alpinista, esploratore e giornalista.

Il secondo appuntamento, il 10 dicembre alle 18 sempre presso la West Charleston Library, sarà una prima mondiale: Casa Italiana proietterà, con una presentazione speciale del regista Marco Ongania, il suo cortometraggio Tomato Flower, un orto di pomodori e un segreto sepolto sottoterra. La proiezione sarà seguita dal film dello stesso regista e di Sabrina Bonaiti, Il Cielo in me, che descrive la vita della poetessa Antonia Pozzi e la sua passione per le montagne che circondano Lecco e il suo lago, in un autentico viaggio tra natura, amore e poesia.

L’ultimo incontro sarà dedicato a tre giovani cineasti lecchesi, il 13 gennaio alle 18 presso la Windmill Library, il pubblico potrà apprezzare i cortometraggi Audition di Marco Ongania, girato nel cuore di Lecco, la storia di una ragazza e del suo amore per la musica e Te La Do Me La Merica, realizzato dal giovane regista Mattia Conti. che racconta la tragedia accaduta vicino a Lecco nel 1898, quando un tornado uccise sei persone che lavoravano in una filatura. L’ultimo cortometraggio sarà Dio sta dormendo sotto un ciliegio di Federico Videtta, storia di un uomo che trova uno smartphone e riceve una telefonata che lo spinge a cercare soldi sotto un ciliegio con un finale a doppia chiave di lettura.

La sigla degli eventi è stata anch’essa curata da un filmmaker lecchese, Antonio Losa che compie una carrellata suggestiva con viste mozzafiato dei peasaggi lecchesi, accompagnata dalle musiche originali scritte dal giovane compositore Francesco Benelli, mentre Elena Vassena, ha contribuito all’editing del videomessaggio che verrà proiettato prima della rassegna.

Tutti i film in proiezione saranno sottotitolati in inglese e seguiti da un momento di dibattito.

“Grazie alla collaborazione della Lecco Film Commission la città di Lecco, i suoi registi e le produzioni presentate all’interno della rassegna Leccocineincittà verranno portate a Las Vegas – commenta l’assessore alla cultura del Comune di Lecco Simona Piazza. Un’occasione per far conoscere Lecco al di fuori dei nostri confini, segno di un’attività culturale ricca e professionale sul fronte cinematografico grazie agli autori e ai registri del nostro territorio.

Pubblicato in: Cultura, Dal mondo Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati