VOLONTARIE PER RICOVERATI
E ANZIANI, VENTI NUOVI ANGELI
DELLA A.V.O. IN CORSIA

LECCO – Nuovi rinforzi per i Volontari Ospedalieri di Lecco: circa una ventina di persone hanno terminato il corso base, formato da lezioni pratiche e teoriche per prestare al meglio un po’ di gentilezza e serenità tra gli ammalati dell’ospedale Manzoni di Lecco a nella casa per anziani Istituti Airoldi e Muzzi.

Un impegno serio per la ventina di persone che si apprestano a questa forma di volontariato, molto particolare che richiede delicatezza. Nel decalogo dell’associazione si legge l’importanza dell’ascolto: “Esserci con la mente, con il cuore, con il desiderio di partecipare e di condividere la sofferenza e le preoccupazioni dell’ammalato e per ascolto si intenda la capacità di tacere perché parli l’altro, …, la pazienza di attendere che l’altro parli consentendogli di esprimersi con le sue parole, la sua lentezza, senza interrompere, senza spazientirsi e senza sovrapporsi. … Il volontario deve il massimo rispetto all’ammalato di qualunque età ed estrazione sociale egli sia. Non deve dare del tu. Non deve proporre argomenti religiosi o politici. Non deve in alcun modo imporre le proprie idee”.

Ognuno dei volontari Avo è tenuto a offrire due ore settimanali piene da trascorrere con i ricoverati.

Nella foto sotto il gruppo alla fine dell’ultima lezione, immagine gentilmente concessa da Avo Lecco

 

 

 

Pubblicato in: Associazioni, Sanità Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati